breaking news

Arti Marziali, SPECIALE OKTAGON BELLATOR TORINO (VIDEO-FOTO)

Arti Marziali, SPECIALE OKTAGON BELLATOR TORINO (VIDEO-FOTO)

aprile 7th, 2017
Altri Sport

Sabato 8 aprile al Pala Alpitour torna il più prestigioso gala internazionale di sport da combattimento insieme al circuito statunitense di arti marziali miste: sedici match infuocati tra ring e gabbia con le più grandi stelle internazionali di specialità e quattro titoli mondiali in palio nella stessa serata. Grande attesa per i match di Armen e Giorgio Petrosyan, Mustapha Haida e la sfida al femminile Micheletto-Kielholtz

TORINOOktagon torna all’ombra della Mole. Dopo lo strepitoso successo ottenuto lo scorso anno con oltre 14mila spettatori, il più prestigioso gala internazionale di sport da combattimento sbarcherà nuovamente a Torino sabato 8 aprile al Pala Alpitour insieme a Bellator MMA, il circuito statunitense di combattimenti in gabbia più spettacolare al mondo. A pochi mesi dal sold-out della più recente edizione dello scorso dicembre a Firenze, l’imperdibile show di kickboxing e mma è pronto ad incollare alla poltrona migliaia di appassionati del genere con le più grandi stelle mondiali di ring e gabbia: un cartellone di 16 incontri (5 di kickboxing , 1 di savate pro, 5 di thaiboxe fight code rules e 5 di arti marziali miste) divisi in 3 atti, con 32 top fighters mondiali per 12 categorie di peso complessive e ben 4 titoli mondiali in palio nella stessa serata. Un evento globale che metterà Torino al centro del mondo grazie alla distribuzione dello show in oltre 140 paesi del globo.

I vertici dei due giganti continentali del fighting hanno tenuto questa mattina una conferenza stampa presso la Sala Juvarra del Comune di Torino insieme a Roberto Finardi, Assessore allo Sport del capoluogo piemontese. Presenti alla conferenza il presidente di Fight1 e patron di Oktagon Carlo Di Blasi, il numero uno di Bellator MMA Scott Coker, insieme agli atleti Giorgio e Armen Petrosyan, Mustapha Haida, Martine Micheletto e tutti gli altri protagonisti dello show del Pala Alpitour.

“Siamo orgogliosi di tornare ad essere la capitale mondiale degli sport da combattimento – dichiara l’Assessore allo Sport del Comune di Torino Roberto FinardiTorino ha riconfermato una vocazione straordinaria versa queste discipline con un movimento in grande crescita, il merito è anche di grandi eventi internazionali come Oktagon e dei suoi straordinari protagonisti”. Carlo Di Blasi, presidente di Fight1 e patron di Oktagon: ”Siamo emozionati per questo ritorno a Torino, questa volta avremo una fight card stupefacente che ha superato ogni aspettativa. Avremo sedici incontri di grandissimo livello con quattro titoli mondiali in palio nella stessa serata, i più importanti atleti nostrani che si incroceranno con le più grandi stelle internazionali di ring e gabbia, e molti altri eventi nell’evento che faranno di Oktagon uno show imperdibile”. Scott Coker, presidente di Bellator: ”E’ emozionante tornare nella città che ha segnato il debutto delle nostre promotion fuori dal continente americano. Torino ha consacrato il successo di Bellator MMA anche in Europa e lanciato la nostra nuova lega di kickboxing, l’Italia ama questi sport e per la serata al Pala Alpitour abbiamo programmato uno show indimenticabile”.

L’EVENTO – Per la sua ventitreesima edizione “Oktagon Bellator – Torino” proporrà i suoi campioni più acclamati, con i fratelli Armen e Giorgio Petrosyan, Mustapha Haida ed altri atleti nostrani che si aggiungeranno alle grandi stelle mondiali di specialità per regalare spettacolo e adrenalina in una cornice unica nel suo genere. Il Main Event di Torino inizierà alle 17:00 e si articolerà in tre atti: ad aprire la serata saranno le arti marziali miste con la gabbia di Bellator MMA 176, cinque match infuocati che vedranno impegnati tra gli altri il beniamino di casa Mihail Nika, atleta moldavo d’adozione torinese che se la vedrà nei 70 kg Contro il francese Samba Coulibaly, e soprattutto il torinese Giorgio Belsanti, opposto nei 61 kg. al portoghese Vando De Almeida. Nel cartellone degli incontri di Bellator MMA spiccano anche il match clou valido per il titolo mondiale Bellator negli 84 kg. tra Melvin Manhoef e Rafael Carvalho e la sfida tra la splendida pluricampionessa russa Anastasia Yankova e Elina Kallionidou. Dalle 19:00 sarà la volta delle Victory World Series, il circuito internazionale di thaiboxe – fight code rules  che si disputa in 5 tappe nel mondo, all’interno del quale sono previsti il match per il titolo mondiale WKU dei 70 kg. di Armen Petrosyan che sfiderà il francese Mohamed Houmer e la sfida al femminile per il titolo mondiale ISKA dei 54,5 kg. tra la nostra Chiara Vincis e la super-campionessa francese Anissa Meksem. La serata culminerà alle 21:00 con Bellator Kickboxing, la promotion di Bellator caratterizzata da molti dei migliori kickboxer del mondo: nella fight card del terzo ed ultimo atto spazio all’attesissimo match del pluricampione mondiale di k1 Giorgio Petrosyan, che affronterà il campione rumeno di Super Kombat Amansio Paraschiv. Tra gli altri incontri di Bellator Kickboxing spiccano anche quelli di Mustapha Haida, confermatosi campione del mondo ISKA lo scorso dicembre a Firenze, che incrocerà calci tibie e guantoni con il tedesco Enriko Kehl, e quello della nostra Martine Micheletto, pluricampionessa internazionale di muay thai che proverà a strappare la corona iridata di Bellator Kickboxing nei 56,8 kg. alla regina olandese Denise Kielholtz. Sul ring di Bellator Kickboxing entrerà per la prima volta in Italia l’australiano John Wayne Parr, una leggenda vivente nel panorama mondiale del fighting, che sfiderà in un match spettacolare il nostro Nando Calzetta.

Ma non è tutto. Prima dell’inizio dello show infatti, tra le 16:00 e le 17:00, tutti gli appassionati di MMA avranno la possibilità di incontrare da vicino, per una sessione fotografica o un autografo, due miti del calibro di Alessio Sakara e Royce Gracie: il “legionario” inizialmente doveva essere uno dei protagonisti della gabbia di Bellator ma è stato costretto al forfait per un infortunio occorso alla mano destra, seconda volta in Italia invece per la leggenda brasiliana, pioniere nello sport delle arti marziali miste riconosciuto dal magazine “Sport Illustrated” tra i cinquanta più grandi atleti della storia.

BELLATOR 176

MMA (Inizio h. 17:00)

Il megashow del Pala Alpitour aprirà con la gabbia di Bellator MMA 176, cinque match infuocati di arti marziali miste pronti ad infiammare il palazzetto torinese grazie alla presenza di autentici big internazionali di specialità ma anche alla partecipazione di due atleti nostrani: il beniamino di casa Mihail Nica, atleta moldavo d’adozione torinese che se la vedrà nei 70 kg. con lo statunitense Carrington Banks, e il torinese Giorgio Belsanti, opposto nei 61 kg. al portoghese Vando De Almeida. Nel cartellone degli incontri di Bellator MMA spiccano anche il match clou valido per il titolo mondiale Bellator negli 84 kg. tra Melvin Manhoef e Rafael Carvalho e la sfida tra la splendida pluricampionessa russa Anastasia Yankova e Elina Kallionidou.

61 KG. GIORGIO BELSANTI (ITA) vs. VANDO DE ALMEIDA (POR) – Toccherà al ventisettenne torinese Giorgio Belsanti aprire lo show di Torino con la gabbia di Bellator MMA 176. L’atleta del Ligorio Top Team, uscito vittorioso nelle mma cinesi BKS di Okatgon Firenze contro il cinese Xiao Yang Liu, se la vedrà nei 61 kg. con il portoghese Vando De Almeida. L’italiano ha collezionato finora 13 incontri da professionista con 6 vittorie, 6 sconfitte e 1 verdetto di parità. Vando “Diesel” De Almeida ha al suo attivo 4 vittorie su 6 incontri disputati, di cui 2 sconfitte. L’incontro si disputerà sulla lunghezza di tre riprese della durata di cinque minuti ciascuno.

70 KG. MIHAIL NICA (MD) vs. SAMBA COULIBALY (F) – La seconda sfida in cartellone vedrà nella gabbia di Bellator MMA un altro “torinese”, questa volta d’adozione. Il campione moldavo Mihail Nica infatti, atleta in forza al team Dojo Miura di Torino, sarà l’altro beniamino di casa per il pubblico piemontese e affronterà il campione francese Samba Coulibaly nella categoria dei 70 Kg. Nica è imbattuto con uno score impressionante: Nica è ha trionfato insieme a Valeriu Mircea nelle finali di “Road to Bellator” (selezioni italiane per entrare in Bellator MMA) e vanta 6 vittorie su 6 incontri disputati (3 per ko e 3 per sottomissione), Coulibaly si è aggiudicato invece 11 match da pro con un ko, 6 sottomissioni, 4 vittorie ai punti e 4 sconfitte. Anche per questa sfida 3 round da 5 minuti ciascuno.

70 KG. DJAMIL CHAN (NL) vs. VALERIU “THE WILDEST” MIRCEA (MD) – Un’altra super-sfida, sempre per la categoria dei 70 kg., metterà di fronte il ventiseienne olandese Djamil Chan a Valeriu Mircea, atleta moldavo di 23 anni già conosciuto al pubblico italiano, che ha conquistato le finali di “Road to Bellator” ed esordito nel circuito americano lo scorso dicembre a Firenze in occasione di Bellator 168: anche se sconfitto per sottomissione contro Goiti Yamauchi, il fighter in forza all’ Advanced Fight Team          può vantare già la bellezza di 13 vittorie su 17 incontri, di cui 5 aggiudicate per ko. Chan ha disputato 15 incontri, vincendone 12 con tre sole sconfitte. Match da tre riprese della durata di cinque minuti ciascuna. Lo stile di Mircea è improntata alla pura ricerca della vittoria per KO cosa che rende i suoi match sempre spettacolari a prescindere dal risultato.

59,09 KG. ANASTASIA YANKOVA (RUS) vs. ELINA KALLIONIDOU (GR) – Anastasia Yankova torna a Torino. La splendida pluricampionessa russa aveva già incantato i 14mila del Pala Alpitour lo scorso anno, per la sua bellezza ma anche per le sue qualità tecniche. Nella gabbia di Bellator questa volta la sua avversaria sarà la greca Elina Kallionidou. L’atleta moscovita classe ‘91 combatte per il Team American Kickboxing Academy e vanta uno score di 4 match e 4 vittorie (3 per submission e 1 ai punti), di cui l’ultima ottenuta a caro prezzo (Anastasia è stata ferma da allora per recuperare) il 16 settembre 2016 contro Veta Arteaga. Elina “Gunner” Kallionidou è nata il 18 novembre 1998 a Preveza in Grecia e combatte per il Team Pit Bull Preveza: ha uno score di 6 incontri con 5 vittorie (3 per ko tecnico e 2 ai punti) e 1 sconfitta, che corrisponde al suo ultimo impegno contro Sinead Kavanagh lo scorso dicembre Bellator 169 (sconfitta ai punti). Anche in questo incontro la formula vuole 3 round da 5 minuti.

84 KG. MELVIN MANHOEF (NL) vs. RAFAEL CARVALHO – E’ il match clou di Bellator MMA quello tra il campione mondiale in carica, il brasiliano Rafael Carvalho, e lo sfidante olandese Melvin “The Marvelous” Manhoef. Cinque round da 5 minuti per stabilire chi dei due sarà il nuovo re mondiale negli 84 Kg.. Una rivincita che si porta da tempo strascichi e polemiche a distanza tra i due, che non si amano per niente: dopo essere stato sconfitto ai punti da Carvalho nel primo match, Manhoef ha infatti dichiarato a più riprese che la giuria non aveva espresso il verdetto giusto e da mesi non combatte aspettando questa occasione, che già doveva essere tale a Oktagon Firenze. Così non era stato per infortunio del brasiliano e ora finalmente lo scontro ci sarà. Un match sia per palati fini che per chi ama lo scontro senza mezzi termini alla ricerca della demolizione dell’avversario.

VICTORY WORLD SERIES

Thaiboxe Fight Code Rules (Inizio h. 19:00)

Dopo un rapido cambio di scena, alle 19:00 riflettori puntati sul ring del circuito internazionale di thaiboxe Fight Code Rules che si disputa in 5 tappe nel mondo: un blocco di 5 incontri, preceduto da un match al femminile di Savate PRO con l’italiana Veronica Parisi opposta alla campionessa mondiale cubano Cyhthia Gonzales, coi match clou di Armen Petrosyan e Chiara Vincis: Armen combatterà per il titolo mondiale WKU nei 70 kg. contro il francese Mohamed Houmer, Chiara Vincis invece affronterà per il titolo mondiale ISKA dei 54,5 kg. la super-campionessa francese Anissa Meksem.

55 KG. VERONICA PARISI (ITA) vs. CYNTHIA GONZALES (FRA) – Il secondo atto della notte del Pala Alpitour si aprirà con un match di Savate PRO al femminile tra due grandi protagoniste: nella categoria 55 kg. infatti la nostra Veronica Parisi affronterà la campionessa mondiale franco-cubana Cynthia Gonzales. L’atleta genovese in forza al team del Mameli Sporting Club si è guadagnata meritatamente il pass per Torino in una delle tappe valide per le selezioni nazionali di Oktagon tenutesi ad Alassio (vittoria ai punti su Melissa Landini), nella sfida contro Cinthya Gonzales dovrà vedersela in un match sulla distanza di cinque riprese di due minuti ciascuna.

57 KG. TARIK TOTTS (ITA) vs. MANUEL VUILLAMY (FRA) –  Dopo il match di Savate PRO, si parte con la Thaiboxe Fight Code Rules. Nella categoria 57 kg. di fronte l’italiano naturalizzato Tarik Totts dell’ASD ligure Swat Fight Team di Genova contro il super-campione francese Manuel Vuillamy. Vuillamy è stato cinque volte campione di Francia di Muay Thai e K1 e vanta uno score da professionista di 6-2-1 con 5 ko al suo attivo, ai quali si aggiungono 41 vittorie da dilettante con 3 bronzi ai mondiali WAKO nel 2013 e 2015. Un nuovo giovane leone venuto a sfidare il nostro miglior Italiano in una sfida da 3 round della durata di 3 minuti ciascuno più eventuale extra round.

67 KG. FLORENZO PESARE (ITA) vs. PHILIPPE SALMON (FRA) – Per la categoria dei 67 kg. si sfidano il pugliese Florenzo Pesare contro il francese Philippe Salmon. L’atleta transalpino è subentrato per sostituire il connazionale Abdellah Ezbiri (infortunio alle costole). Salmon è una vecchia conoscenza di Oktagon (prima partecipazione nel 2011) mentre nel 2015 detronizzò il nostro Guglielmo Carata vincendo il titolo mondiale ISKA, inoltre ha vinto il prestigioso torneo Enfusion. Florenzo Pesare è stato il protagonista indiscusso delle selezioni nazionali di Oktagon, nella tappa di Lecce ha concluso la sua rincorsa per Torino laureandosi il numero uno della categoria 70 kg.. Match da tre round di 3 minuti ciascuno più eventuale extra round.

77 KG. HICHAM ZENTARI (ITA) vs. DJIBRIL EHOUO (FRA) – Altra sfida appassionante quella che metterà di fronte nei 77 kg. l’italo-marocchino Hicham Zentari al francese Djibril Ehouo. Zentari, in forza al team GMG di Trento, si è aggiudicato il torneo slam a quattro nel gala “Petrosyan Mania 3” disputato a Milano guadagnandosi il pass per la partecipazione a Oktagon. Il francese Djibril “Grizzly” Ehouo è nato in Francia il 26 aprile del 1984, vanta numerosi titoli nazionali e uno score di 41 incontri tra muay thai e k1 con 35 vittorie (di cui 17 per KO) e 5 sconfitte. Anche Ehouo torna sul ring di Oktagon dopo la partecipazione all’edizione di Firenze dello scorso dicembre vinto contro il cinese Sunshou. Match sulla distanza delle tre riprese di tre minuti più eventuale extra round.

54,5 KG. ANISSA MEKSEN (FRA) vs. CHIARA VINCIS (ITA) – Altro match clou attesissimo, sfida valevole per il titolo mondiale ISKA dei 54,5 kg., è quello tra la nostra Chiara Vincis e la super-campionessa francese Anissa Meksen per la prima volta in Italia. La giovane atleta savonese, portacolori della prestigiosa ASD Kick Boxing Savate Savona del maestro Andrea Scaramozzino, si è guadagnata la partecipazione a Oktagon lo scorso 11 marzo ad Alassio in occasione della tappa finale delle selezioni nazionali. Anissa Meksen, francese di Nancy classe 1988, è una delle più forti fighter al mondo in assoluto: ha conquistato diversi titoli europei e mondiali in più specialità e vanta uno score di 98 match con 95 vittorie di cui 31 per k.o con sole 3 sconfitte. Per assegnare il titolo mondiale ISKA serviranno 5 round da 3 minuti ciascuno.

70 KG. ARMEN PETROSYAN (ITA) vs. MOHAMED HOUMER (FRA)  – Il match clou delle Victory World Series assegnerà il nuovo titolo mondiale WKU dei 70 kg. e metterà di fronte uno dei protagonisti più attesi, Armen Petrosyan, fratello di Re Giorgio, al plurititolato atleta francese Mohamed Houmer. Dopo aver fatto incetta di titoli mondiali, per Armen si prospetta la possibilità di impreziosire la propria bacheca con una corona iridata di grande spessore, ma “The Hammer” Houmer è un cliente tutt’altro che facile: due volte campione d’Europa WBC e ISKA, campione del mondo WPMF e uno score importante di 56 incontri con 42 vittorie di cui 25 per ko. Una sfida che promette scintille. Il match si disputerà sulla lunghezza delle 5 riprese da 3 minuti ciascuna.

BELLATOR KICKBOXING

Kickboxing (Inizio h. 21:00)

Bellator Kickboxing è la nuova promotion fondata da Bellator e diretta dal presidente Scott Coker che ha debuttato ufficialmente nel mondo della kickboxing proprio in occasione di “Oktagon Bellator Torino” dello scorso anno, per poi proseguire con altri show in Europa e negli USA. Dalle 21:00 il via ad una Card mozzafiato con cinque incontri di altissimo livello, tra i quali spiccano la sfida al femminile Micheletto-Kielholtz per il titolo mondiale di Bellator Kickboxing, gli attesissimi incontri che vedranno impegnati i nostri Mustapha Haida e Nando Calzetta rispettivamente contro il tedesco Enriko Kehl e l’australiano John Wayne Parr, e il match clou con Giorgio Petrosyan opposto al rumeno Amansio Parashiv.

66 KG. GASTON BOLANOS (USA) vs. LUCA D’ISANTO (ITA) – L’ultimo atto dello show del Pala Alpitour si aprirà con il match tra il valdostano Luca D’Isanto e lo statunitense Gaston Bolanos. I due atleti incroceranno tibie e guantoni nella categoria dei 66 kg.. Luca “PlayStation” D’Isanto è in forza al Fighting Club Valle d’Aosta del maestro Manuel Bethaz (lo stesso team di Martine Michieletto) e arriva sul ring di Bellator Kickboxing grazie alla vittoria ottenuta nelle ultime selezioni nella riunione X-Fighters contro Ismael Bene della Helios Team di Lecce. Rientrato dopo 5 anni di stop, D’Isanto vince e convince da mesi in tutti gli incontri disputati finora e ad Oktagon si giocherà un’occasione molto importante per la sua carriera. Gaston “The Dreamkiller” Bolanos è un brutto cliente, fighter americano molto esperto nelle diverse arti marziali e con un gran seguito nei circuiti statunitensi. Match da 3 round di 3 minuti ciascuno.

70 KG. ENRIKO KEHL (GER) vs. MUSTAPHA HAIDA (ITA) – Febbre altissima per l’incontro del nostro Mustapha Haida, protagonista della notte di Torino insieme ai fratelli Petrosyan, che nei 70 kg. affronterà il tedesco Enriko Kehl. Enriko “The Hurricane” Kehl, 25enne fighter tedesco plurititolato campione WKU e ISKA con uno score con 57 match di cui 45 vinti (27 per k.o), 11 sconfitte e 1 pari, è una vecchia conoscenza del pubblico italiano che potè seguirlo nel 2015 in occasione dell’edizione del ventennale di Oktagon a Milano, quando fu sconfitto dal nostro Giorgio Petrosyan ai punti. Un avversario particolarmente ostico per il nostro “Musta”, trionfatore e protagonista dell’edizione di Oktagon dello scorso dicembre a Firenze dove ha mantenuto la corona iridata ISKA dei 72,5 kg. vincendo ai punti contro il francese Johane Beausejour. Attraverso dei videomessaggi sui social i due non se le sono mandate a dire, sarà certamente uno degli incontri più infuocati della serata. Match da 3 round di 3 minuti più eventuale extra round.

72 KG. JOHN WAYNE PARR (AUS) vs. NANDO CALZETTA (ITA) LA SFIDA IMPOSSIBILE – La leggenda australiana John Wayne “The Gunslinger” Parr, icona mondiale della muay thai e plurititolato campione mondiale di k1, torna in Italia a distanza di 10 anni (ultima apparizione a Padova nel 2007 in Superkombat) per affrontare il nostro Nando Calzetta nei 72 kg.. L’atleta teramano ritorna ad Oktagon Bellator dopo aver partecipato all’edizione fiorentina di Oktagon e vinto con uno straordinario KO ai danni del campione cinese Li Jun, entusiasmando letteralmente il pubblico presente. Atleta dotato di grande cuore, forza e coraggio, Calzetta è oggi uno tra i più forti kickboxer italiani di sempre sul panorama mondiale, grazie ai suoi 3 titoli mondiali vinti nel corso degli anni, negli oltre 61 match pro disputati (di cui 48 vinti e 26 per KO) e grazie alla partecipazione ai più prestigiosi circuiti mondiali di Kickboxing nei quali si è confrontato contro star internazionali. Match da 3 round di 3 minuti più eventuale extra round.

56,8 KG. DENISE KIELHOLTZ (NED) vs. MARTINE MICHELETTO (ITA) TORNA L’IMBATTIBILE OLANDESE – Altro piatto forte del megashow torinese è la sfida al femminile valevole per il titolo mondiale Bellator Kickboxing dei 56,8 kg. tra la detentrice olandese Denise “Dynamite” Kielholtz e la nostra Martine Micheletto, 24enne valdostana di Donnas in forza al Fighting Club Valle d’Aosta del maestro Manuel Bethaz e già titolare di due cinture mondiali. Il pubblico italiano ha già avuto modo di ammirare la tecnica e la potenza della 28enne campionessa olandese, che ha partecipato sia all’edizione torinese dello scorso anno (battuta la nostra Veronica Vernocchi ai punti) che nella più recente tappa di Firenze dove ha sconfitto in un re-match appassionante la nostra Gloria Peritore. Martine Micheletto proverà dunque a sfatare il tabù che al momento non vede ancora nessuna atleta italiana capace di vincere contro la campionessa olandese. L’incontro si disputerà sulla lunghezza di 5 round della durata di 3 minuti ciascuno.

70 KG. GIORGIO PETROSYAN (ITA) vs. AMANSIO PARASHIV (ROM) – Lo show di Torino culminerà col match clou nei 70 kg. tra il pluricampione mondiale del K1 World GP, l’italiano Giorgio Petrosyan, e il campione rumeno di Superkombat Amansio Paraschiv. Una sfida stellare quella che attende Re Giorgio, rientrato dalla Russia lo scorso febbraio con un nuovo titolo da aggiungere alla sua bacheca grazie al trionfo con il russo Artem Pashporin nell’ambito dell’evento W5 Grand Prix “Kitek” valido per il titolo mondiale W5 nei 71 kg.. Amansio “The Viking” Parashiv è un talento classe 1992 che vanta già numerosi titoli internazionali con uno score di 29 match disputati, di cui 23 vittorie (10 per ko), 5 sconfitte e un pari. Torino riabbraccia “The Doctor” a distanza di un anno dalla sua prima partecipazione nel capoluogo piemontese, quando nelle Victory World Series regolò ai punti il brasiliano Ravy Brunov. L’incontro si disputerà sulla lunghezza delle tre riprese della durata di tre minuti ciascuna, più eventuale extra round.

Comments are closed.

UA-53234322-1