breaking news

Pentathlon, Elena Micheli e l’Italia del futuro

Pentathlon, Elena Micheli e l’Italia del futuro

Gennaio 7th, 2019
Altri Sport

di Mauro Scarpa

Il suo 2018 è stato un anno da incorniciare, costellato di titoli e medaglie conquistati in giro per il mondo e culminato con il riconoscimento di migliore pentatleta mondiale junior. Elena Micheli, 19enne azzurra in forza al Centro Sportivo dei Carabinieri, è pronta per il grande salto. Un prospetto autentico che lascia presagire molto bene per il futuro del nostro pentathlon: “E’ bello sentirsi dire di essere il futuro di uno sport come il nostro che, in Italia, non è fra i più conosciuti” aveva dichiarato la scorsa estate dopo la vittoria nella finale femminile dei mondiali universitari di Budapest.

La sua avventura nel pentathlon è cominciata a Roma all’età di sei anni, in forza alla Polisportiva SS Lazio, fino all’ingresso nei Carabinieri, passando per la vittoria all’Europeo Giovanile del 2015 in categoria Youth B e il secondo posto al mondiale giovanile di Praga lo scorso anno, oltre agli innumerevoli titoli nazionali conquistati fino ad oggi.

Il prossimo 29 aprile la campionessa azzurra compirà 20 anni, una carriera appena iniziata e già costellata di successi: “Spero di proseguire così, andare di meglio in meglio, fare ancora di più” aveva dichiarato a Cipro a margine delle premiazioni del 70° Congresso Internazionale della UIPM (Unione Internazionale Pentathlon Moderno) nella serata dedicata alle eccellenze per l’anno 2018, dove è stata celebrata come migliore atleta mondiale Junior con grande soddisfazione per i colori italiani e l’Arma dei Carabinieri.


La premiazione di Elena Micheli a Limassol nel 70° Congresso Internazionale UIPM. Nella cerimonia dedicata alle eccellenze 2018, l’azzurra ha ricevuto il riconoscimento come miglior atleta mondiale Junior.

Sarà un 2019 ricco di impegni per lei, in un fitto calendario di appuntamenti che prevede tra le competizioni di maggior rilievo quattro tappe di coppa del mondo (più eventuale finale), l’europeo e il mondiale senior e junior. Sarà una stagione pre-olimpica, la corsa verso Tokyo 2020 è già partita e gli atleti si impegneranno al massimo per interpretare nel migliore dei modi il cammino di avvicinamento alla rassegna a cinque cerchi. Ai nastri di partenza dei prossimi appuntamenti internazionali, Elena si presenta come la quinta italiana tra le prime 60 atlete del ranking mondiale a caccia di un pass per Tokyo 2020: al momento occupa la 53ma piazza con 72 punti, preceduta dalle veterane Alice Sotero (17°), Alessandra Frezza (26°), Francesca Tognetti (35°) e Claudia Cesarini (50°).

https://www.instagram.com/p/BmFrReSHm-N/?utm_source=ig_web_copy_link

ELENA MICHELI

Nata a Roma il 29 aprile del 1999, Elena Micheli rappresenta uno dei più interessanti profili mondiali a livello giovanile inseriti nel circuito internazionale dei Cinque Sport. La neo-Carabiniere è entrata a far parte nel 2005 della sezione pentathlon moderno della S.S. Lazio, conseguendo quasi subito piazzamenti importanti: nel 2013 ottiene un 12° posto individuale nelle qualificazioni europee delle Olimpiadi giovanili, nel 2014 un 4° posto individuale ai Campionati Europei Youth B e il titolo di Campionessa Europea Youth B nella staffetta femminile.

Nel 2015 la giovanissima pentatleta si aggiudica la medaglia di bronzo nella staffetta femminile e quella d’argento nella staffetta mista dei Campionati Europei Youth B, laureandosi Campionessa europea individuale della stessa categoria a Caldas sa Rainha (POR) nel mese di settembre.

Ma è il 2016 l’anno della consacrazione nel “giro dei grandi”, quando la teenager capitolina partecipa a due tappe di Coppa del Mondo guadagnandosi la finalissima a Sarasota, in Florida. L’esordio stagionale non poteva essere migliore, quasi da sogno: nella sua Roma, qualificazioni superate brillantemente e un 17? Posto conclusivo. Due settimane più tardi, a Kecskemét (HUN), l’atleta ottiene l’accesso alla fase finale, un grande privilegio che la porterà a concludere la gara in crescendo.

Nel 2017 entra a far parte del Centro Sportivo dei Carabinieri, dove cresce e migliora a livello tecnico, sotto lo sguardo attento dei tecnici dell’Arma.
Atleta junior di primo anno, ad oggi risulta la prima del ranking internazionale 2018 con 149 punti. L’anno d’oro della giovanissima pentatleta è iniziato nel mese di marzo con un 9° posto nella seconda tappa della UIPM World Cup di Los Angeles (USA) a livello Senior, seguito a ruota dal conseguimento del titolo italiano di triathlon e tetrathlon, ottenuto ad Asti nel mese di aprile, e da un buon 6° posto ai Campionati Europei Junior di Barcellona (ESP) in giugno, dove ha conquistato anche la medaglia di bronzo nella staffetta mista in coppia con il fratello Roberto Micheli (Fiamme Oro).

Al Mondiale Universitario in svolgimento a Budapest (HUN) nel mese di luglio Elena, che nel laser run commette solo tre errori nella seconda serie di tiro, è autrice di una grande rimonta che, già dalla terza frazione, la fa posizionare al comando. Concludendo le ultime due serie in modo impeccabile e con una grande corsa, l’atleta dei Carabinieri realizza il miglior tempo laureandosi così campionessa del mondo.
Nella finale femminile del Campionato Mondiale Junior disputatasi a Kladno (CZE) nel mese di agosto, al termine di una gara di altissimo livello, la giovane pentatleta dell’Arma conquista una doppia medaglia d’oro (individuale e a squadre), unitamente ad una medaglia di bronzo nella staffetta femminile, in coppia con la compagna di giubba Aurora Tognetti (CS Carabinieri).


Al Campionato Mondiale Militare di Budapest (HUN) l’Italia, rappresentata da Elena in coppia con l’atleta dell’Esercito Valerio Grasselli, conquista la medaglia d’argento nella staffetta mista, rimontando la classifica finale fino al secondo posto a soli 3 secondi dalla vincitrice coppia cinese.
A coronare quest’anno di successi, nel corso della gara internazionale di chiusura “Memorial Zbigniew Majewski” svoltasi a Drzonkow (POL) pochi giorni fa, l’atleta dei Carabinieri, dopo aver ottenuto un ottimo secondo posto nella scherma, ha poi vinto tutte le altre prove (miglior tempo nel nuoto, percorso netto nell’equitazione e record nel tiro durante il laser run), aggiudicandosi il titolo sia a livello Junior che Senior.

Comments are closed.

UA-53234322-1